Misurare l'efficacia dei banner

Blog / Web Marketing
Sabato 22 Gennaio 2011

A differenza di altri media, il web offre la possibilità di monitorare con precisione alcuni eventi legati al comportamento degli utenti. Ad esempio, in una campagna banner potresti misurare le visualizzazioni, i click, le vendite generate dai click, le visite sulle pagine di destinazione e così via.

Questi importanti dati ti consentono di ottimizzare investimenti e risultati.

Ma sono davvero così attendibili?

Che succede se un utente vede il tuo banner e, invece di cliccarci (perché magari sta leggendo la posta elettronica), raggiunge il tuo sito in un secondo momento con una ricerca nel web?

Questo ed altri comportamenti non sono facilmente monitorabili con i numeri.

Analizziamo le principali tecniche di misurazione del rendimento dei messaggi pubblicitari ma tenendo conto della loro attendibilità.

Impressions

Le impressions sono le visualizzazioni di un banner. Tantissime visualizzazioni fanno crescere la brand awareness, ossia la notorietà della marca. Ma non sempre l’utente vede i banner, quindi ciò che saprai da questo dato è il numero di volte che un banner viene scaricato dal server.

CTR (click-through rate)

Il click-through indica la percentuale di click di un banner rispetto alle impressions. Come accennato però, gli utenti a volte cercano nei motori di ricerca un prodotto, servizio o sito web visto precedentemente in un banner. Questo tipo di visite non vengono conteggiate nel CTR.

Actions

Le azioni che potrebbe compiere l’utente dopo aver cliccato un banner:

  • lead: una richiesta di preventivo, l’invio di un form, l’iscrizione ad una newsletter;
  • sale: la vendita di un prodotto o servizio.

Puoi monitorare questi dati per ricavarne:

  • la percentuale in rapporto al CTR
  • le visite medie che occorrono per eseguire una action
  • il costo medio pubblicitario per far eseguire una action all’utente

ROI

Il ritorno sull’investimento è il calcolo che restituisce i benefici economici della campagna pubblicitaria. Solitamente si analizzano i costi e i ricavi. Se stai mirando alla brand awareness è difficile calcolare con precisione i guadagni derivati da tale campagna.

Esistono molti altri dati che puoi raccogliere, come:

  • i visitatori che, dopo la prima visita, tornano di nuovo
  • la durata media delle visite
  • il tempo medio per ogni pagina visitata
  • i siti di provenienza

È bene quindi, non basarsi solo sui numeri. Per ottenere ottimi risultati da una campagna bisogna seguire alcuni accorgimenti come:

  • studiare un buon messaggio
  • creare una grafica che attiri l’attenzione usando magari i video o le animazioni
  • studiare il target di riferimento e quindi scegliere i siti sul quale pubblicare i banner
  • scegliere posizione e dimensioni opportune dei banner
  • variare periodicamente le creatività per evitare che i banner dopo alcune settimane diventino "invisibili" agli utenti

Articoli Correlati:

Scrivi un commento

Nome:      (Obbligatorio)

Email:       (Obbligatorio, non pubblicato)

Sito Web:

Inserisci il testo dell'immagine nel campo in basso:

Notifica altri commenti via mail

Iscriviti al FM visual BLOG!

Iscriviti al Feed RSS Feed RSSIscriviti al Feed RSS Newsletter

Seguici anche su: Seguici su Facebook Seguici su Twitter

Psd in Xhtml